Avere una piscina a casa, si tratta del luogo ideale per insegnare ai bambini a nuotare. Tuttavia, a volte un sogno può facilmente trasformarsi in un incubo. Al fine di prevenire dei rischi di annegamento e, in particolare per i bambini di età inferiore ai 5 anni, la legge impone a tutti i proprietari di piscine private, l'obbligo di dotarsi di un dispositivo di sicurezza adeguato. Questi dispositivi di sicurezza per piscina devono rispettare delle norme rigorose che, in qualsiasi caso, non sostituiranno la vigilanza attiva degli adulti.

Ora passiamo in rassegna le opzioni messe a vostra disposizione.

Dotarsi di un dispositivo di sicurezza, sì, ma quale?

A Piscine Waterair, li abbiamo suddivisi secondo due categorie:

  • I dispositivi di sicurezza che concernono esclusivamente la sicurezza (allarme e barriera)
  • I dispositivi di sicurezza multifunzione (telo, protezione)

I dispositivi di sicurezza classici


Allarme: si tratta del solo sistema di sicurezza attivo che avvisa in caso di caduta in acqua di un peso superiore a 6 kg. Questo dispositivo è il più economico sul mercato. E' sia estetico che di semplice installazione. Tuttavia, occorre prestare attenzione, l'allarme si attiva solo quando un bambino è nell'acqua, per questo occorre intraprendere rapidamente un'azione.

Barriere di sicurezza: si installano facilmente adattandosi al perimetro desiderato intorno alla piscina. Queste barriere sono trasparenti per ragioni estetiche e permettono inoltre di dare un'occhiata attraverso le stesse. Occorre prestare molta attenzione alla chiusura del portello che consente l'accesso non sicuro alla piscina!

 

I dispositivi di sicurezza multifunzione


Protezione: una volta chiusa, la protezione consente di mettere totalmente in sicurezza la vostra piscina, ma non solo. Presenta 4 vantaggi non trascurabili: garantisce la sicurezza; riscalda l'acqua della piscina fino a oltre 9° in modo ecologico; semplifica la pulizia della piscina evitando gli inquinanti esterni e consente di risparmiare sui prodotti di trattamento.

Telo: qui a Piscine Waterair, abbiamo a disposizione diversi modelli:

 

  • Copertura Solae Waterair ®: soddisfa i medesimi criteri della protezione e ha il vantaggio di essere estetica grazie ai pannelli trasparenti.

  • Copertura multi-stagione a barre, tipo Coverwat e Watertop: Molto resistente, la copertura a barre consente di facilitare la pulizia della piscina proteggendola dalla sporcizia e limitando la proliferazione di alghe. Inoltre mantiene inalterata la temperatura della vostra acqua. Naturalmente, è utile in caso di caduta, solamente se essa ricopre la piscina tra ciascun utilizzo.
  • Copertura di svernamento tipo copertura invernale opaca e Qualifil ®: Gli attributi di queste coperture sono simili alle precedenti.
     

A titolo informativo: occorre ricordare che la copertura a bolle non garantisce in nessun caso la sicurezza della vostra piscina.

Al fine di scegliere il dispositivo di sicurezza che corrisponde perfettamente all'utilizzo della vostra piscina, vi invitiamo a chiedere uno studio d'installazione gratuito e personalizzato.

I 6 riflessi da adottare per proteggere i bambini da un incidente

Come ricorda giustamente la Federazione Francese dei Professionisti della Piscina (FFP), ecco 6 punti chiave da prendere in considerazione durante la stagione dei bagni in piscina:

  • Fare il bagno sotto la sorveglianza degli adulti
    Quando i bambini giocano in riva all'acqua o nell'acqua, devono essere sistematicamente sorvegliati da un adulto designato quale responsabile della sicurezza.
     
  • Fare indossare ai bambini bracciali adatti
    Se i vostri figli non sanno nuotare, è importante fare indossare loro bracciali adatti alla taglia, peso e all'età del bambino. Insegnate loro a nuotare il prima possibile.
     
  • Avere a disposizione un'asta, un salvagente e un telefono vicino alla vasca
    Per rimediare a un incidente, occorre reagire molto rapidamente. Tenete in prossimità della piscina un'asta, un salvagente e il vostro telefono, nel caso in cui sia necessario chiamare il numero di emergenza. Potete anche imparare i gesti di primo soccorso che consentono di acquisire i riflessi essenziali per soccorrere la vittima in attesa che venga presa in carico dai servizi specializzati.
     
  • Non lasciare dei giocattoli nell'acqua dopo il bagno
    Ricordate sempre di togliere dalla piscina tutti gli oggetti galleggianti, salvagenti, gonfiabili e di riposizionare il dispositivo di sicurezza.
     
  • Dotare la propria vasca di un dispositivo di sicurezza
    Nell'ambito di una piscina interrata o semi-interrata, la legge prevede l'installazione di un dispositivo di sicurezza (allarme, barriera o copertura). Non dimenticate mai di riposizionare il dispositivo di protezione dopo il bagno. Per le vasche fuori terra, è importante installare un mezzo di accesso alla vasca (scaletta o scala) sicuro. Dovete sempre essere presenti. La scala all'interno deve altrettanto essere sicura (mobile o fissata in posizione). Esistono anche delle coperture per piscine fuori terra conformi alla norma di sicurezza delle piscine, per mettere in sicurezza la vasca dopo il bagno.
     
  • Conservare i prodotti di trattamento dell'acqua al di fuori della portata dei bambini
    I prodotti chimici sono necessari per mantenere una corretta igiene dell'acqua. Rispettando questi consigli, tratterete la vostra piscina nelle migliori condizioni possibili di sicurezza. Occorre conservare i prodotti separatamente nel loro recipiente originale, sempre ben chiusi e in posizione verticale. Conservarli in un luogo asciutto e ben ventilato, fuori dalla portata dei bambini per evitare qualsiasi incidente domestico.